lunedì 9 marzo 2015

Missioni compiute + sorpresa

Un po' tristi perché stavamo tornando in città dopo giorni di natura selvaggia, abbiamo fatto colazione alle 6.30 del mattino e abbiamo recuperato il sonno durante il tragitto.
Viaggiando con il nostro autista terrone, ci siamo adattate alle usanze del posto. Vi faccio un esempio esplicativo. Il pulmino scassato è diventato la nostra seconda casa e durante gli spostamenti ci facciamo comodamente i fatti nostri, svaccate sui sedili. Appena avvistiamo un poliziotto sulla strada, però, una di noi grida: -Polizia!- e scattiamo in posizione composta allacciandoci le cinture. Passato il controllo, torniamo tre zingare.
A sud di Nairobi c'è un altro parco nazionale che ospita sia il Giraffe Center che l'orfanotrofio degli elefentini ed è lì che il fidato Fred ci ha portate stamattina. Le foto non basteranno a raccontarvi l'emozione di accarezzare la giraffa Ellen e veder correre i cuccioli di elefante verso i biberon. I soldi per i biglietti d'ingresso e i souvenir che abbiamo acquistato aiuteranno le associazioni animaliste che gestiscono questi centri dove l'uomo si riscatta un po' per il male che fa a queste creature meravigliose.
Dopo queste due tappe, abbiamo chiesto a Fred quale fosse il programma e lui ha risposto: -Sorpresa!-
Ci ha portate a pranzo in un posto bellissimo con un laghetto artificiale a forma di Africa e i tavoli all'aperto in un giardino verdissimo. Non sembrava nemmeno di trovarsi a Nairobi. Il buffet all you can eat era ricchissimo e l'abbiamo onorato.
A pancia piena, eravamo curiose di scoprire dove ci avrebbe portato la nostra guida. Ha parcheggiato all'ingresso di un parco pubblico e si è fermato a una bancarella a comprare un sacco di noccioline con le quali ha riempito le mani alla Fra e alla Niña dicendo: -Andate!-
Appena entrate nel parco, le Cavallette sono state accerchiate da tante piccole scimmiette che chiedevano noccioline. Avevo detto a Fred che a me fanno un po' paura, dopo certe esperienze con macachi dispettosi, quindi ha riempito di noccioline le mie due compagne mentre io scattavo le foto. Il parco era pieno di gente che si rilassava in questa domenica di sole e pieno di scimmiette che giocavano con adulti e bambini. C'era un'atmosfera serena, nonostante il posto fosse affollato, ed è stata proprio una bella sorpresa.
Qui trovate le foto del giorno.
Tornate al Khweza, abbiamo preso possesso della nuova stanza e cenato presto in terrazza perché, mentre voi leggerete questo post lunedì mattina, noi saremo di nuovo in viaggio con Fred verso una meta scelta all'ultimo minuto. Non vi svelo altro, questa sarà una sorpresa per voi.


P.s. Per chi fosse preoccupato dalla stitichezza della Niña, l'emozione di baciare una giraffa l'ha liberata e non ha bevuto l'acqua del rubinetto, come aveva suggerito la nostra operatrice sanitaria Fra.

3 commenti:

  1. Ho cliccato sul lino delle foto ma non c'è nulla! Buona stitichezza a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Link aggiustato. Grazie, mio adorato TdC!

      Elimina
  2. Quindi il TdC è l'unico macaco che non ti spaventa?

    RispondiElimina